Sant’Agata sui due Golfi

Sant’Agata sui due Golfi

Il nome stesso sottolinea la particolare posizione geografica di Sant’Agata sui due Golfi che sorge tra il Golfo di Napoli e quello di Salerno, quasi come se non volesse trattenere tutta la sua bellezza solo per sé e volesse condividerla con qualcun altro. Il nome della città non deriva solo dalla sua collocazione geografica, ma anche da una piccola chiesa eretta in onore della Santa Vergine originaria di Catania. La particolare vocazione cattolica di Sant’Agata sui due Golfi rende due luoghi particolarmente cari a tutta la popolazione, che non dovete assolutamente perdere: la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, che è ancora oggi il centro di tutte le attività culturali e sociali della città, e il Monastero edificato sulla collina Deserto, facilmente raggiungibile a piedi dal centro, da cui si gode un meraviglioso panorama. E allora passeggiate tra le stradine della città con un occhio alle vetrine e un altro al mare che la fa sempre da padrone e quando vi sarete stancati di camminare, approfondite la conoscenza di Sant’Agata sui due Golfi a tavola, con una bella insalata caprese preparata con i tipici pomodorini della zona. A proposito di cibo vi consigliamo una tappa nel famoso ristorante d’alta classe Don Alfonso: arredamenti d’epoca, lampadari in vetro di Murano, maioliche dipinte a mano e piatti squisiti ed elaborati vi attendono per farvi vivere pienamente le bellissime atmosfere della Costiera Sorrentina. L’unica raccomandazione è la prenotazione: la maggior parte dei turisti non vede l’ora di assaggiare le prelibatezze di Don Alfonso, quindi vi consigliamo di assicurarvi il vostro tavolo.